Home » Chi siamo

Chi siamo

Informazioni sulla nostra associazione

Informazioni sulla nostra associazione - Club Italiano Sleddog

Il CIS, Club Italiano Sleddog, è un’associazione di rilevanza nazionale nata nel 1991 che promuove e svolge l’attività sportiva chiamata “sleddog”, ovvero le corse con i cani nordici da slitta, venute alla ribalta del grande pubblico italiano alla fine degli anni ottanta, sull’onda del successo riscosso a quell’epoca dai cani di razza Siberian Husky, Alaskan Malamute, Samoiedo e Groenlandese.

Il CIS raccoglie tra i suoi iscritti tutti coloro che hanno saputo trasformare quella che prima era solo un’attività fuori dal comune in uno sport vero e proprio, composto da sano agonismo, amore per la montagna e la natura, ma soprattutto da un forte amore per i cani da slitta.

Il CIS, guidato da un consiglio direttivo eletto da tutti i soci, ha saputo creare una realtà formata da un fitto calendario di manifestazioni, tenendo conto che nel nostro paese la stagione favorevole va da ottobre a marzo.

In questi mesi, oltre a manifestazioni non ufficiali, vengono disputati i campionati Sociali su terra e su neve che vedono la partecipazione di “mushers” (termine che indica colui che conduce la slitta) sia italiani, soci del CIS e di altri clubs italiani, sia stranieri.

Le gare su terra, attività nata principalmente come allenamento alle gare su neve, specie alle nostre latitudini, si svolgono utilizzando al posto della slitta dei mezzi forniti di ruote.Infatti non è infrequente la partecipazione di possessori di cani nordici, che desiderano provare a far correre il proprio amico a quattro zampe, e che poi si appassionano a questo mondo.

Le gare su neve sono l’icona di questo sport. Le manifestazioni si svolgono su tutto l’arco alpino ed i vari musher possono confrontarsi, divisi in varie categorie a seconda del numero e della razza dei cani, affrontando percorsi di varia lunghezza in bellissimi scenari alpini.

Anche chi non vuole gareggiare, ma solo correre con i propri cani o chi, per la prima volta, vuole provare l’ebbrezza di condurre una slitta può usufruire del Centro Sleddog del club dove è attiva la Scuola Sleddog Marmarole condotta dall’amico Alberoni.

Il CIS, tramite le gare sociali, seleziona i team (squadra formata dai cani e dal musher) che vengono delegati a rappresentare l’Italia ai campionati Europei e Mondiali organizzati con cadenza biennale dalla F.I.S.T.C. (Federation International de Trainau a Chiens)

LE GARE SU TERRA

 

Le gare su terra che sono state, come già detto, considerate in passato solo come allenamento preparatorio alla stagione su neve, hanno ora assunto una propria dignità di vero e proprio campionato sociale.

Sono infatti numerosi i mushers che prendono parte solo a questo campionato.

Infatti per partecipare alle gare  basta il proprio cane, un po’ di allenamento e un paio di scarpe da ginnastica; questo è infatti ciò che serve per partecipare alla categoria Dog Trekking in cui il cane, dotato di imbragatura, viene collegato alla vita del concorrente e vi corre davanti aiutandolo nella corsa.

La categoria successiva è quella della bike dove il cane, ma possono essere anche due, traina una bicicletta. Logicamente il conduttore della bicicletta deve aiutare il cane nei tratti in salita e deve avere una buona dimestichezza col mezzo.

Le altre categorie, il “kart” o carrello  trainato da 4 o 6 cani, sono quelle che maggiormente si avvicinano alle gare su neve. Il concorrente è posizionato in piedi sul proprio mezzo (una specie di triciclo a 3 o 4 ruote a seconda del numero di cani), ed aiuta i cani nelle salite spingendo con un piede o correndo dietro al kart, proprio come succede nelle gare su neve.

 

LE GARE SU NEVE

 

Le gare su neve sono lo sleddog vero e proprio, qui musher e cani sono nel loro vero elemento.

Anche in questo caso i musher ed i loro team sono divisi in varie categorie a seconda del numero di cani e della razza. Infatti nelle gare su neve i Siberian Husky, più veloci, corrono in una categoria, mentre Alaskan Malamute, Groenlandesi e Samoiedo corrono insieme in un’altra.

Le gare su neve si dividono in gare di sprint e in gare di media distanza.

Nella seguente tabella sono indicate le varie categorie delle gare di sprint e la lunghezza del percorso:

 

sky joring divisa in uomini e donne

12 km

pulka scandinava divisa in uomini e donne

12 km

D1 due cani di razza Siberian Husky

8 km

D2 due cani non Siberian Husky

8 km

C1 quattro cani di razza Siberian Husky

8 km

C2 quattro cani non Siberian Husky

8 km

B1 sei cani di razza Siberian Husky

12 km

B2 sei cani non Siberian Husky

12 km

A otto cani

18 km

0 più di otto cani

22/24 km

 

 

Lo sky joring, nuova categoria ammessa dalla FISTC nelle competizioni internazionali, è l’omologo su neve del dog trekking: il musher, che indossa gli sci da fondo ha il proprio cane legato in vita; il cane è dotato di imbragatura e corre davanti al musher aiutandolo specialmente nelle salite. Inutile dire che serve essere dei buoni sciatori di fondo (passo pattinato) sia per la lunghezza del percorso sia perché, se il cane tira, la velocità è notevole .

La pulka scandinava è una specialità caratteristica del nord Europa (Norvegia): il cane, tramite delle tirelle rigide, traina un piccolo slittino al quale è collegato il musher, che, anche in questo caso, indossa gli sci da fondo. In origine nello slittino venivano sistemati i materiali per la caccia e per la sopravvivenza dei cacciatori. Oggi, visto che non sussiste più quest’esigenza, lo slittino viene zavorrato per simulare un carico. Anche in questo caso è necessario avere una buona padronanza sugli sci.

La categoria D, divisa in D1 e D2 in base alla razza dei cani, è considerata l’accesso allo sleddog vero e proprio; infatti il musher conduce una slitta alla quale sono attaccati due cani. Le sensazioni sono simili a quelle dei team più grandi: la neve, la natura, il rumore dei pattini e l’ansimare dei cani.  È necessaria una buona preparazione atletica del musher, che deve aiutare attivamente i cani spingendo con un piede o correndo dietro alla slitta, per non affaticare i cani visto anche la lunghezza del percorso di ben 8 km.

La categoria C, divisa anche qui in C1 e C2, è quella che conta il maggior numero di musher partecipanti e pertanto è quella più combattuta: i migliori musher si rincorrono in pochi decimi di secondo. Alla slitta vengono attaccati tre o quattro cani ed anche qui il tracciato da percorrere è di 8 km.

Nella categoria B(sei cani), ulteriormente suddivisa in B1 e B2  la lunghezza del percorso aumenta a 12 km. Anche questa categoria è molto combattuta e fra i musher che vi partecipano molti si sono distinti in competizioni internazionali.

La categoria A percorre un tracciato di 18 km ed il team è composto da 8 cani. In Italia non vi sono molti musher che partecipano alle competizioni in questa categoria data le difficoltà nella gestione di un così elevato numero di cani.

Nella categoria O il numero di cani è illimitato e comunque uguale o superiore a nove. È necessario avere davanti un ottimo leader perché la linea di traino, alla quale sono attaccati i cani, è lunga circa una dozzina  di metri.

 

 

Club Italiano Sleddog

Presidente Luca Brioschi

Club Italiano Sleddog

Vice Presidente Luca Castelletta

Club Italiano Sleddog

Consigliere Marco Visconti

Club Italiano Sleddog

Consigliere Maurizio Drigo

Club Italiano Sleddog

Consigliere Maurizio Benotti